Italiano

Magazzino conto terzi, deposito doganale e fiscale

Deposito doganale e fiscale: MTC dal 1982 logistica in outsourcing


Deposito doganale e fiscale, Deposito conto terzi, Deposito frigorifero: il core business di MTC è l’outsourcing della logistica a temperatura controllata.
Offriamo un servizio completo: preparazione ordini, stoccaggio e distribuzione della vostra merce.
Un know-how non da poco che ci caratterizza è inoltre tutto ciò che riguarda la gestione delle tematiche fiscali legate allo stoccaggio delle merci e ai servizi doganali (deposito doganale e fiscale, deposito IVA, rappresentanza fiscale di aziende estere, consignment stock). Inoltre siamo riconosciuti come centro di stoccaggio Europeo AGEA.

I nostri servizi in ambito di INTERNATIONAL LOGISTIC:
  • Deposito doganale (bonded warehouse) di tipo “c” con autorizzazione it. Bo. 000053 per stoccaggio merce allo stato estero
  • Deposito fiscale IVA ai sensi dell’art. 50bis d.l. 331/93
  • Pratiche doganali import export
  • Procedura doganale domiciliata e semplificata
  • Servizio veterinario e espletamento pratiche uvac
  • Consolidamento container in groupage
  • Perizia qualitativa merce
  • Assicurazione merce in giacenza
  • Intrastat, blacklist, documenti commerciali, traces etc.
  • Rappresentanza fiscale
  • Consignment stock

Approfondimento tecnico su deposito fiscale e deposito doganale

Il deposito fiscale consente alcuni vantaggi, permette ad esempio previa autorizzazione di introdurre beni comunitari senza versare l'IVA. Per meglio inquadrare il servizio sul deposito fiscale - deposito IVA, va detto che i rapporti tra i soggetti coinvolti sono regolati dal contratto di deposito fiscale così definito dalla normatIVA: “ il contratto col quale una parte (depositario) riceve dall’altra (depositante) una cosa mobile con l’obbligo di custodirla e di restituirla in natura”.
Il deposito fiscale IVA è stato istituito dalla legge n° 28/97 che sotto direttiva Comunitaria ha implementato il D.L. 331/93 con l’Art. 50bis.
Nel deposito fiscale le operazioni relative alle merci “sono effettuate senza il pagamento dell’imposta sul valore aggiunto”. Questo significa che le operazioni relative alle merci introdotte (costi di custodia, lavorazioni, cessioni, etc.) sono non imponibili e il relativo assoggettamento all’imposta avviene solo all’uscita dal deposito a cura del depositante.

Con il deposito doganale invece è possibile, previa autorizzazione dell'autorità doganale che ne detiene il controllo, immagazzinare e stoccare merci non comunitarie senza l'imposizione di dazi di importazione, IVA e qualsivoglia restrizione o imposizione. Il deposito doganale è pubblico o privato. La differenza sostanziale risiede nel controllo diretto dell'autorità pubblica nel primo caso e indiretta, e dunque privata, nel secondo. Nel regime di deposito doganale il pagamento dei diritti doganali resta sospeso e consente la negoziazione delle merci durante lo stoccaggio degli stessi. Utilizzare un deposito doganale consente anche alcuni vantaggi economici, perché ad esempio la merce può transitare liberamente ed essere immagazzinata in attesa del momento più vantaggioso per essere portata nel mercato di riferimento. Il deposito doganale favorisce infine l'approvvigionamento senza l'anticipo del pagamento dei diritti doganali.